Anne Kathrin Greiner Theatres of Play

Durante un soggiorno di tre mesi a Kyoto, Giappone, mi imbattei in una scena notturna di parco giochi che trovai estremamente interessante e così tornai qualche notte dopo. Il tipo d’illuminazione era leggermente differente dalle luci che sono utilizzate in Europa (le quali fecero sembrare le immagini immortalate in Giappone più aliene) ma, dato che il tema e il concetto dietro questo tipo di siti sono universali, decisi di continuare a fotografare parchi giochi dopo il mio ritorno in Europa e fino ad ora, ho documentato vari parchi giochi in Gran Bretagna e Germania. (La gente solitamente pensa che i colori saturi siano il risultato di manipolazione digitale, ma in questo caso non è affatto così).

Spesso ti fissavo con stupore: stavo in piedi alla finestra
cominciavo il giorno prima, stavo in piedi e ti fissavo con stupore.
fino ad allora la nuova città sembrava a me proibita, e il
paesaggio strano e non persuadibile si scuriva come se
io non esistessi. Anche le cose più vicine non erano interessate
se io le capivo o no.  La strada si spingeva
fino al lampione: vidi che era estraneo.

Rainer Maria Rilke “The Vast Night”

All images © courtesy of Anne Kathrin Greiner

www.akgreiner.com