Birthe Piontek Sub Rosa

Sub Rosa è un invito al ricordo. Sub Rosa ci riporta in un momento, una fase della nostra vita che non avrebbe potuto essere più intimo ma che ciò nonostante esiste nella nostra mente come un indistinta epoca idealizzata. Nessuna stagione della vita è così ricco di emozioni, frustrazioni e alte aspettative come la fase che va dall’adolescenza all’età adulta. Adoloscenza, la perdita di una prolungata innocenza e il desiderio di appartenenza e la voglia di essere diversi sembrano essere ostacoli insormontabili nel percorso verso la scoperta della propria identità.

Oggi, tutto questo sembra molto lontano anche se la maggior parte di noi non hanno più conosciuto momenti così intensi di introspezione. Scopriamo con un senso di impotenza che l’accesso al mondo dei giovani -e talvolta perfino il mondo dei nostri figli- è sorprendentemente limitato. Del resto le nostre sperienze individuali non sempre ci rendono simili. Siamo testimoni di un mondo che un tempo ci apparteneva, e con cui oggi abbiamo perso contatto. Notiamo attegiamenti cui non troviamo spiegazioni anche se un tempo sono stati parte della nostra stessa personalità. La combinazione di eventi comuni e strani determina una tensione oppressiva che traspare non solo nei ritratti, ma anche negli oggetti.

I ritratti mostrano adolescenti in situazioni che li presentano come individui riflessivi, indifesi. I loro volti innocenti contrastano con l’espressione malinconica che svela situazioni sospette senza rivelare i sospetti. Danno indizi sul principio o sulla fine di storie che l’osservatore dovrebbe cercare di intuire. Fanno riferimento a a cose o segreti che vogliono rimangano nascosti.

Sub Rosa ci prende per mano e ci riporta in un luogo magico, mistico; come uno sguardo furtivo dietro a porte che consideravamo chiuse dietro le nostre spalle per sempre. takes us by the hand to lead us back to a magical, mystical place; like a sneak peek behind doors we thought had been closed behind us forever. Catturiamo uno scorcio di una insondabile profondità umana nascosta dietro visi innocenti e momenti intimi che sembrano originati dai nostri stessi ricordi. Sub Rosa vuole farci rivivere esperienze già provate – intima estraneità e strana interiorità.

All images © courtesy of Birthe Piontek

www.birthepiontek.com