Cars

L’auto del recapitator ha abbastanza energia potenziale accumulata nelle batterie da sparare mezzo chilo di pancetta tra gli asteroidi. A differenza di un baby-furgone o di un trabiccolo suburbano, l’auto del recapitator scarica la sua potenza attraverso sfinteri ben lucidati che si aprono lampeggiando. Quando il recapitator schiaccia l’acceleratore, succede un gran merdaio. Vogliamo parlare di superfici di contatto? I pneumatici delle auto normali hanno superfici di contatto minuscole: comunicano con l’asfalto in quattro punti larghi quanto la vostra lingua. L’auto del recapitator, invece, ha grossi pneumatici aderenti con superfici di contatto larghe quanto le cosce di una cicciona. Il recapitator è a stretto contatto con la strada: parte come un uragano e inchioda su una peseta.

Neal Stephenson
Snow Crash
Shake ed. 1995