Landscape Stories | Issue 14 | Editoriale

Portraits

 

In questo editoriale avremmo tanto voluto parlarvi della bellezza fulgida e dello sguardo penetrante e interrogativo degli adolescenti, di quello austero e sottilmente persuasivo di un nobile decaduto o delle espressioni identitarie delle élite aristocratiche, economiche o religiose. Sarebbe stato interessante dilungarci sulla presenza dello sguardo del fotografo come parte integrante del soggetto raffigurato, della sintesi umanistica, dell’idealizzazione del soggetto e della verità espressiva del ritratto e di come questo rappresenti l’inizio di ogni forma d’arte. Avremmo voluto soffermarci sulle continue influenze pittoriche di autori come Antonello da Messina, Tiziano, El Greco, Johannes Vermeer, Jan Van Eyck o Lucian Freud e di come la fotografia cerchi di suggerire le sue risposte di natura innovativa agli interrogativi della passata ritrattistica. Ancora… di una nuova autenticità, dei caratteri individuali di August Sander, di ambiente e società, della nuova oggettività, dell’assenza di emozioni presente nell’estetica dei soggetti di Thomas Ruff.

 

Non ci siamo riusciti, non ne abbiamo avuto il tempo…

Troppo desiderosi di regalarvi un numero ricchissimo e, finalmente, di farvi vedere questi ritratti.

 


 

Landscape Stories 12/2013